Una solida e accogliente costruzione circondata da faggi secolari.


Nasce, con le sciovie, alla fine degli anni '60.

Una solida e accogliente costruzione circondata da faggi secolari, perfettamente integrata, con la sua struttura interamente in legno, nello splendore e nella quiete di questo paesaggio montano.

Con il "Rifugio", alla fine degli anni '60, nasce anche la "Gestione Parlanti"; una conduzione familiare da sempre depositaria delle tradizioni culinarie del luogo, che provvede a rifocillare turisti e sciatori con ghiottonerie dagli ingredienti rigorosamente genuini.

Tra le tante specialità gastronomiche cucinate dalle abili mani della signora Gilda ricordiamo le tagliatelle con prugnoli del Monte Carpegna, i cannelloni, le lasagne al forno, la polenta, i gratin con ortaggi nostrani, le famose melanzane sott'olio, la piadina sfogliata e la carne dei nostri pascoli cotta ai ferri dal capofamiglia, il signor Nardo; una importante e possente figura da sempre incaricata di custodire il Santuario e accogliere tutti con un saluto rispettoso e una vigorosa stretta di mano.

Nel periodo invernale, quando gli sciatori sono numerosi, la famiglia Parlanti offre loro un attrezzato e moderno self service, in grado di soddisfare un elevato numero di richieste.